• CIANCIANA3
  • CIANCIANA4
  • CIANCIANA1
  • CIANCIANA2

Settimana Santa Cianciana

L’Associazione “Settimana Santa Cianciana” costituita legalmente nell’anno 1994, al fine di darsi una entità giuridica, senza scopo di lucro. Si propone di svolgere attività di ricerca, valorizzazione e rappresentazione vivente dei Riti religiosi e delle tradizioni popolari della Settimana Santa, dalla Domenica delle Palme alla Domenica di Pasqua, oltre all’organizzazione e la rappresentazione di altri momenti religiosi e culturali locali. Dal 1994 l’Associazione ha ripreso le celebrazioni della Settimana Santa, Sacra rappresentazione che risale al 1870 circa, qualcuno sostiene addirittura agli inizi dell’ottocento , quando per quaranta giorni, dalla Quaresima a Pasqua, tutti gli anni, ininterrottamente fino al 1940, si rappresentava in luoghi chiusi il “Martorio dell’Orioles”, opera in versi, per essere di nuovo ripresa e rappresentata ininterrottamente nel dopoguerra, dall’ inizio degli anni ’50 fino al 1990. L’evento in luoghi chiusi non permetteva, evidentemente, a tutti di partecipare ed essere parte attiva di questa sacra rappresentazione, per cui nacque l’idea, nel 1968, di trasferirlo all’aperto, trasformando idealmente il paese, le sue vie e i suoi spazi esterni in luoghi della Vita e della Passione di Cristo (come la Gerusalemme di duemila anni fa). L’Associazione “Settimana Santa” si fa carico, in tutti i suoi aspetti, dell’organizzazione e delle messa in scena dell’Evento Sacro. L’unicità di questo avvenimento sta nel vedere tutto un popolo all’opera, con una seria fedeltà alla storia evangelica, infatti coinvolge in maniera creativa e democratica l’intera Comunità, che per un periodo dell’anno, ogni anno, vivono insieme le problematiche del sapere stare insieme, con una grande proposta di riflessione sul senso del dolore innocente. La Settimana Santa è una ricorrenza cristiana alla quale tutto il popolo religiosissimo di Cianciana si è sempre sentito legato in maniera particolare. Nell’aria si respira dolore e tristezza, ogni cuore si veste intimamente a lutto e soffre. Corale la partecipazione della gente nel seguire con trepidazione l’arresto di Gesù tradito dal bacio di Giuda e poi gli alterni momenti del processo con Barabba libero e con Ponzio Pilato che abbandona un innocente alla crocifissione. Il venerdì una mesta processione silenziosa segue il Cristo che sotto il pesante legno si muove verso il monte calvario seguito da Maria con gli occhi lacrimosi rivolti al cielo e con il cuore trafitto che va a morire per la salvezza dell’umanità. Le pie donne la circondano ma non riescono a lenire il dolore del suo cuore infranto. I cento soldati trascinano, frustano, deridono il Salvatore che sfinito cade e si rialza. Simone di Cirene è costretto a caricarsi la croce. Poi la Veronica pietosa asciuga il viso a Gesù; ad un tratto una brocca si frantuma e l’acqua si sparge prima che possa rinfrescare le riarse labbra di Cristo. Per dare voce al grande dolore popolare ecco lento e grave alzarsi “ Lu Lamentu”, un canto tradizionale che riempie di commozione ogni animo, coinvolgendo emotivamente uomini e donne. Lo scenario della processione che si snoda per le vie del paese è di rara suggestione; i confini ed i limiti tra realtà e finzione (recita) svaniscono ed ogni credente si ritrova immerso in pensieri e problematiche a cui solo la Fede può dare risposta. L’Associazione “Settimana Santa” è orgogliosa di far parte di “Europassione per l’Italia”, l’associazione che raggruppa le località della penisola, che mettono in scena la Passione di Cristo e che, inoltre, fanno parte dell’organizzazione europea “Europassion”, che riunisce circa 80 località del vecchio continente.

ASSOCIAZONE SETTIMANA SANTA CIANCIANA

Via Vittorio Emanuele 227 - 92012 CIANCIANA (Agrigento)

Tel./Fax 0922/987063 - Cell 3383778979

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.