• GUBBIO1
  • GUBBIO2
  • GUBBIO3
  • GUBBIO4
  • GUBBIO5
  • GUBBIO6
  • GUBBIO7
  • GUBBIO8
  • GUBBIO9

La Processione del Cristo Morto

La sacra rappresentazione della “Processione del Cristo Morto” si svolge ogni anno, dalla fine del XVI secolo, muovendo all’imbrunire del venerdì santo dalla caratteristica chiesa di Santa Croce della Foce di proprietà e sede della omonima “confraternita”
Si tratta di una rappresentazione simbolica della Passione di Cristo secondo una tradizione che non ha mai conosciuto soste che consentiva di mostrare e far venerare l’immagine cinquecentesca del “Cristo Morto” a fedeli, conventi, monasteri, ospedali e luoghi di sofferenza .
Il corteo è aperto da confratelli vestiti di sacco che suonano le ‘battistrangole’ (strumenti che provocano un suono di ferraglia) ed altri che portano il teschio simboleggiante il Golgota, le grandi croci ed i simboli della Passione.
Poi sfilano i simulacri del Cristo Morto e della Madonna Addolorata, pregevoli sculture lignee dell’artigianato locale. Dietro le due statue intonano le loro note i cantori del "Miserere",  canto popolare tramandato per tradizione orale. Alla processione, che percorre le principali vie della città, partecipa in accorato silenzio e preghiera tutta la popolazione eugubina, durante il suo passaggio vengono accesi piccoli falò e grandi fuochi comunemente denominati “focaroni”.
La processione termina alla chiesa di San Domenico dove il Vescovo della diocesi di Gubbio reciterà una breve omelia al termine della quale le statue del Cristo Morto e della Vergine faranno il loro rientro alla chiesa di S.Croce della Foce.

LA “CONFRATERNITA E LA CHIESA DI S.CROCE DELLA FOCE”

Il documento più antico che attesta l’esistenza della confraternita è un atto 1474, ma la sua costituzione è sicuramente antecedente: nasce a Gubbio prendendo origine dalle Compagnie dei Disciplinati, che nelle varie realtà locali si integrarono con le Compagnie dei Laudesi, che rappresentavano nelle piazze i drammi sacri dei misteri liturgici, soprattutto la Passione di Cristo.
Oggi è l’unica Confraternita ancora attiva a Gubbio e al momento conta oltre 150 confratelli.
Lo scopo principale è quello riportato nell’attuale statuto:
“Le Confraternita ha come fine principale la vita cristiana dei confratelli, l’esercizio del culto pubblico e la promozione di opere di carità fraterna. I Confratelli della Venerabile Confraternita di S. Croce della Foce dovranno, inoltre, tutelare la Chiesa di S. Croce e salvaguardare ed incrementare il suo patrimonio liturgico; presenziare e favorire la massima partecipazione dei fedeli alla Processione del Cristo Morto; far continuare e tramandare la devota e pia esecuzione del tradizionale canto del “Miserere”; celebrare le ricorrenze delle feste della Madonna del Carmelo, della Esaltazione della S. Croce e solennizzare ogni altra funzione o cerimonia che avrà luogo nella chiesa della Confraternita.”

La chiesa di S.Croce della Foce è un edificio di notevole interesse storico che nel corso dei secoli ha subito numerose modifiche; l’origine è databile intorno al XII sec. ma l’attuale sistemazione è databile intorno al XVI sec.
Notevoli le opere presenti all’interno del sacro edificio, fra tutte, lo stupendo soffitto a cassettoni della navata centrale, fatto di quadri che contengono tutta la simbologia della passione di Cristo.
La chiesa conta un altare centrale di ottima fattura e sei altari posti ai lati della navata centrale che danno risalto a tele di ottima fattura e a due stendardi processionali: tutti questi arredi sono stati nel tempo restaurati dalla Confraternita che cura e gestisce l’edificio di culto.
L’edicola posta dietro l’altare maggiore, di epoca settecentesca, da risalto alle statue del Cristo Morto (XVI sec.) e della Vergine Addolorata (XVIII sec.) che deposte durante la settimana santa vengono portate dai fedeli per le vie della città nella suggestiva “Processione del Cristo Morto”.

 

Confraternita di S.Croce della Foce
Via Stradicciola di S.Croce, 8 – 06024   GUBBIO (PG)

 
www.santacrocegubbio.it - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
canale Youtube:   https://www.youtube.com/channel/UCkYi_fEmmiCGc-2ScthkXbQ

 
Contatti:
Parrocchia di San Martino – Gubbio (PG)
Telefono +39 075 9273710 (giorni feriali ore pomeridiane)

 Processione del Cristo Morto:
Gubbio – Chiesa di S.Croce della Foce - Venerdì Santo ore 19:00
Partecipazione ed ingresso gratuito