• Sordevolo2
  • Sordevolo1
  • Sordevolo3
  • Sordevolo4
  • Sordevolo5
  • Sordevolo6

Sacra Rappresentazione della Passione di Cristo di Sordevolo

Dal 1816, ogni cinque anni, da giugno a settembre, 600 Sordevolesi danno vita alla più importante manifestazione di arte popolare e religiosa la “Sacra Rappresentazione della Passione di Cristo”. Il testo su cui si basa risale agli ultimi anni del quattrocento, opera elaborata in versi dal fiorentino Giuliano Dati, cappellano della Chiesa dei Santi Martiri in Trastevere a Roma. Il luogo della rappresentazione è un vasto spazio in cui è allestito uno scorcio della Gerusalemme dell’anno 33 ( la reggia di Erode, il Sinedrio, il Pretorio di Pilato, l’orto degli ulivi, il cenacolo, il monte Calvario) emulando l’iconografia dei pittori del Rinascimento. Ogni aspetto dello spettacolo è affrontato con le sole risorse umane e tecniche locali: la regia, la scuola di recitazione, l’allestimento delle scene, la confezione dei costumi e degli apparati…. Per la rappresentazione del 2005 è stata realizzata la copertura delle tribune, struttura armonicamente inserita nella natura del luogo, grazie alla quale 2400 persone possono assistere alla rappresentazione al riparo dalle intemperie climatiche. Lo spettacolo è un vero e proprio momento di comunione, di catarsi collettiva di tante espressioni dove le ideologie, le invidie ed i rancori per un anno si accantonano per un fine unico a cui tutti i Sordevolesi anelano, ossia il mantenere viva una tradizione secolare che ha dato al paese un risalto a livello Europeo. Meritevole di sottolineatura la regola che l’Associazione fin dal 1850 si è data e che si mantiene ancor oggi: “il ricavato netto delle rappresentazioni viene devoluto a favore di un’opera pia”. Italo Alighiero Chiusano a commento della Passione nel 1980 scriveva sul “Dramma”: “Venuti con un certo scetticismo a vedere una manifestazione popolare, conquistati poi infantilmente dalla bellezza e naturalezza dei movimenti di massa, dalla fedeltà e policromia dei costumi, dalla dignità delle scene austere, a questo punto non siamo più spettatori paganti, né studiosi di folclore, né patiti di teatro; siamo creature nude, soli con la nostra miseria, gli occhi rivolti alla viva ripetizione di un evento che ci sembra l’unica risposta accettabile al nostro interrogativo esistenziale. Un paese intero ha patito una grande esperienza e lo ha fatto con decoro, senza convulsioni orgiastiche, alla maniera schiva dei Biellesi. Si torna a casa coi propri dubbi e la propria tristezza, ma qualcosa è rimasto e il lungo appuntamento con la prossima volta diventa un impegno a verificare con una riprova, questa strana cosa che ci è stata messa dentro”. La comunità di Sordevolo, con rinnovato spirito di collaborazione ha iniziato la preparazione per la Passione dell’anno 2015: opera del popolo, essa tornerà a rivivere nel gesto, nel canto e nella parola quell’evento storico che sconvolse l’umanità e tutt’ora vive in Sordevolo.

 

ASSOCIAZIONE TEATRO POPOLARE DI SORDEVOLO

Via E.Bona, 35 - 13817 SORDEVOLO (Biella)

Tel./Fax 0039 015 2562486

www.passionedicristo.org - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.