Categoria: PERCORSO UNESCO

Ai Sindaci dei Comuni della Rete Sindaci e delle Città delle Passioni di Cristo”
– loro sedi –

Oggetto: convocazione “Rete Sindaci e delle Città delle Passioni di Cristo”-Piano di salvaguardia condiviso Progetto UNESCO

Come da indirizzo del responsabile tecnico-scientifico Progetto UNESCO della Rete delle Passioni dott .ssa Nardi, in vista del perfezionamento del Piano di salvaguardia finalizzato all’implementazione della proposta di candidatura e sulla base degli accordi del tavolo condiviso dello scorso febbraio riunito presso ICDEA, si comunica che il giorno lunedì 24 settembre 2018 alle ore 15,00 – presso la Sede dell’Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia – Piazza Guglielmo Marconi, 10 – Roma– avrà luogo un incontro tra gli amministratori aderenti alla Rete in oggetto, per la trattazione degli argomenti inscritti all’ o.d.g. riportato in calce al presente invito.

Continua a leggere

PROGETTO UNESCO

“Si è tenuto a Potenza, nella sede della Presidenza del Consiglio Regionale della Basilicata, un importante incontro tra la comunità di Europassione per l’Italia, che riunisce 30 sodalizi che da secoli si occupano in Italia di mettere in scena la Passione di Cristo sia nella forma della teatrale che in quella del rito processionale, il Presidente del Consiglio Regionale Piero Lacorazza, l’alto rappresentante UNESCO prof. Lopez Morales, la responsabile tecnico-scientifica della candidatura Unesco Patrizia Nardi , Paolo Verri Presidente della Fondazione Matera-Basilicata 2019, Flavio Sialino Presidente di Europassione e Gianluca Paternoster Referente progetto Unesco per Europassione. Il confronto, molto costruttivo, ha messo in rilievo sia lo stato della candidatura, nella fase conclusiva della catalogazione e del caricamento dei dati nel sistema SIGEC dell’Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione di Roma, sia lo sviluppo delle fasi successive, da quello relativo all’implementazione del dossier di candidatura agli interventi di salvaguardia e valorizzazione che dovranno accompagnare il complesso iter. In prospettiva, si è discusso della possibilità di inserire tra gli eventi di Matera 2019, che ha già visto nel novembre 2014 un importante convegno internazionale sul tema del patrimonio culturale immateriale,  una “Passione tra i Sassi”, già set naturale di importanti produzioni cinematografiche dedicate alla Passione (Pasolini, Gibson). All’evento parteciperanno, condividendone il progetto, tutti i sodalizi italiani e i sodalizi stranieri che fanno parte di Passio Domini in Europe, che sono partner sostenitori del percorso di candidatura in atto. La proposta è stata molto apprezzata da Paolo Verri, che coordinerà gli eventi di Matera 2019 e che si confronterà con ilo gruppo di progetto di Europassione.

Continua a leggere

Percorso di valorizzazione e promozione a cura di Europassione per l’Italia per il

 30° CONGRES INTERNATIONAL DES PASSIONS D’EUROPE

Loudéac , Bretagne 1-4  mai 2014

 

Continua, dopo gli incontri a Fagagna di Udine, a Palazzo dei Normanni a Palermo e a Palazzo dei Priori ad Assisi che hanno visto riuniti i sodalizi del Nord, del Sud e del centro Italia, il confronto tra i “portatori d’interesse” della Rete delle Passioni di Cristo in Europa, il network che collega gruppi italiani ed europei sulla base di un percorso di salvaguardia, promozione e valorizzazione delle Sacre rappresentazioni della Settimana Santa ancora oggi tra le più significative ed emozionanti forme di teatro religioso conosciuto.

Continua a leggere

Più di trenta anni fa nasceva, in Spagna, l’idea di un’associazione che unisse e coinvolgesse in un unico progetto di valorizzazione e promozione i moltissimi sodalizi che, da secoli, avevano creato, ricreato e trasmesso continuativamente nel tempo una delle espressioni più diffuse della cultura della tradizione d’Europa, le Passioni di Cristo, tra le manifestazioni più antiche e significative nel contesto delle forme di teatro religioso conosciuto e importante veicolo di socialità.

All’associazione – oggi Passio Domini in Europe con sede sociale a Ligny in Belgio- aderirono i sodalizi di Austria, Belgio, Cecoslovacchia, Croazia, Francia, Finlandia, Germania, Italia, Olanda, Portogallo, Spagna, Polonia Romania, Svizzera e Ungheria con l’obiettivo di far dialogare le comunità sulla base di un elemento condiviso della loro tradizione e di proporre il patrimonio culturale rappresentato dalle Passioni all’attenzione delle istituzioni politiche e culturali di ognuno dei Paesi aderenti, in funzione di un progetto di salvaguardia che garantisse la vitalità e la trasmissione delle secolari performances, fortemente identitarie, alle giovani generazioni.

Continua a leggere

  • 1
  • 2