Patrimoni culturali immateriali italiani: una proposta e una prospettiva di sviluppo culturale e territoriale integrata.

Comune di Caltanissetta, Rete italiana dei Sindaci del Teatro della Passione in collaborazione con Europassione per l’Italia e le associazioni Teatro della Parola e Real Maestranza di Caltanissetta.
Una due giorni intensa attende, a Caltanissetta, il progetto di valorizzazione nazionale ed internazionale del Teatro della Parola, un elemento di patrimonio culturale immateriale di profondo valore nel contesto della tradizione mediterranea. 

L’evento, che si terrà dal 13 al 14 dicembre 2019 nella forma del workshop di approfondimento, si svolgerà nell’Aula Consiliare di Palazzo del Carmine. 
Europassione per l’Italia e il comune di Caltanissetta, capofila della Rete italiana dei Sindaci che sostiene il progetto -su indirizzo di Patrizia Nardi responsabile tecnicoscientifico del percorso di valorizzazione nazionale ed internazionale finalizzato anche alla presentazione di una proposta di candidatura Unesco agli organi competenti- hanno voluto fortemente questo momento per valorizzare l’operato delle proprie comunità eredi delle secolari sacre rappresentazioni italiane, in funzione anche della possibilità di operare in rete guardando allo sviluppo sostenibile dei territori a supporto delle azioni di tutela, salvaguardia e valorizzazione del patrimonio culturale che la Rete della Passione rappresenta. Il tutto sulla base delle linee guida della Convenzione UNESCO 2003 e in applicazione e dei suoi articoli 1, 13 e 18. 
Il workshop sarà strutturato in due sessioni suddivise in due giornate di incontri circolari che prevedono momenti formativi seminariali e tavoli tecnici sui principi e le pratiche di governance di un patrimonio immateriale e sulle opportunità di finanziamento utili ad un piano strategico di intervento condiviso. 
I risultati dei tavoli, ai quali parteciperanno sindaci ed assessori delle città della Rete che collega 36 centri italiani grandi, piccoli e medi, diventeranno il canovaccio della “Carta di Caltanissetta per il Patrimonio Immateriale delle Sacre rappresentazioni italiane, che 
avrà lo scopo di rinsaldare le relazioni tra i territori e il circuito di Europassione per l’Italia, per sostenere l’importanza e la buona pratica della gestione e salvaguardia condivisa tra pubblico e privato, così come i principi della Convenzione di Faro del Consiglio d’Europa.
Il Sindaco Gambino: ”Sono onorato di ospitarenella nostra città tanti colleghi amministratori, che sostengono questo progetto e con i qualidesideriamo rinsaldare la collaborazione per la buona riuscita di questo Percorso, il quale porteràalla ribalta nazionale ed internazionale i nostri territori, garantendo, se messo a sistema, unosviluppo territoriale e una salvaguardia delle nostre tradizioni e del nostro patrimonio culturale,quale è quello delle Rappresentazioni Teatrali della Passione di Cristo”.Presenzieranno l’evento il Prefetto di Caltanissetta, S.E.Dott.ssa Cosima Di Stani, S.E. Mons. Mario Russotto, Vescovo di Caltanissetta, il prof. FlavioSialino, Presidente dell’Associazione Europassione per l’Italia, la dott.ssa Patrizia Nardi,responsabile tecnico-scientifico del Percorso, relatori di importanza internazionale esperti nel settoredel patrimonio culturale arch. Daniela Vullo, Soprintendente ai Beni Culturali di Caltanissetta, ilPresidente del Consorzio Universitario di Caltanissetta dott. Giovanni Arnone, dott.ssa AngelaColosimo, Project Manager Management Advisor srl, dott. Natale Giordano, Direttore UfficioRegionale ICCN per l’Europa e il Mediterraneo, dott. Paolo Patanè, Capo di Gabinetto Comune diNoto Patrimonio UNESCO ed esponenti della politica nazionale tra cui il Viceministro delleInfrastrutture e Trasporti On. Giancarlo Cancelleri e l’On. Azzurra Cancelleri, Segretario Ufficio diPresidenza Della Camera dei Deputati, l’on.dott. Ignazio Corrao, eurodeputato e il dott. Nino La Spina Presidente UNPLI Nazionale.

Lascia un commento